Perché il gelato artigianale fa bene? Parla il dottor Ciro Vestita

gelato artigianale

La vera ricetta del gelato artigianale secondo Ciro Vestita

Lo sapevate che una dei più prossimi antenati del gelato era già conosciuto ai tempi del Regno di Macedonia, dell’impero di Alessandro Magno? Per parlare del gelato vero e proprio invece dobbiamo aspettare la scoperta dell’America e l’arrivo di tanti buoni ingredienti in Europa e in particolar modo in Italia.. volete saperne di più? Ecco cosa ci racconta il nutrizionista Ciro Vestita:

gelato artigianale

Gelato angelico e gelato diabolico

“Il gelato, delizia da sempre. Sono famose le neviere richieste in Babilonia da Alessandro Magno per fare ottimi sorbetti con ghiaccio tritato, latte e miele.
Ma per arrivare al gelato moderno bisogna aspettare la scoperta delle Americhe con l’arrivo in Europa dello zucchero di canna e del cioccolato,vere componenti per un gelato speciale.

Il primo gelatiere moderno fu il siciliano Francesco Procopio De’ Coltelli che, nel 1685, aggiunse alla base del gelato granella dei pistacchi di Bronte e mandorle di Noto.

Quali sono gli ingredienti del primo gelato artigianale?

Il gelato artigianale ha quindi poche componenti e tutte salutari:

  • Il cioccolato con forte potere antitumorale,
  • Le mandorle – fra i pochi alimenti ricchi in magnesio (minerale energizzante ed anti-stress);
  • i pistacchi che secondo un lavoro della Texas Women University ha grande profilassi per il tumore al polmone del fumatore.

Come riconoscere la finta crema di pistacchio ed evitare l’eccesso di coloranti

Ma ahimé i gelati in vendita spesso non sono così angelici;
la crema di pistacchio verde ad esempio nulla ha a che fare con i pistacchi. Nel momento della lavorazione infatti il pistacchio (verde come lo smeraldo) diviene marrone, per cui su quel gelato ci sarà tanto colorante verde, e i coloranti, nei bambini, possono scatenare grandi crisi allergiche.
Ma per capire meglio come sono fatti tanti gelati in vendita, quando siete al bancone abbassatevi fin quasi a terra e vedrete una targa volutamente così rimpiattata, ove potete leggere la composizione:

  • addensanti,
  • gelificanti,
  • coloranti,
  • conservanti,
  • emulsionati,
  • oli vegetali (spesso olio di palma).
  • sale (sì proprio sale!),
  • vanillina (nulla a che fare con la vera vaniglia)
  • tanta aria insufflata – per renderli morbidi;

Insomma, in poche parole a vostro figlio state dando una industria chimica.

gelato artigianale

Come farsi un gelato salutare in casa

E il gelato casalingo? Per me il migliore, soprattutto da quando ci sono piccoli robot che impastano le varie componenti con maestria e vigore. Sceglieremo quindi i migliori componenti che tanti gelati commerciali non si possono permettere:

  • cioccolato fondente,
  • latte intero freschissimo,
  • uova di galline allevate a terra,
  • zucchero vero di canna (spesso lo zucchero di canna è solo zucchero bianco abbronzato).

In soldoni: se il gelato è fatto bene ci darà gusto e salute.”

gelato artigianale

Lorenzo Mazza

Lorenzo Mazza

Mi chiamo Lorenzo Mazza, sono contadino e narratore. Lavoro nel campo dell'arte e della comunicazione.

More Posts - Website

Follow Me:
FacebookLinkedInGoogle PlusYouTube

Lascia un commento

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress

Su questo sito usiamo cookie per una migliore esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzarlo noi assumiamo che tu ne sia felice. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close